Parafrasi de “Neo in bel volto” di Giambattista Marino

6 10 2006

Quale neo, quale vago neo, che fa una piacevole ombra di bionda peluria alla deliziosa guancia, un boschetto e’ di Amore. Ah fuggi, incauto cuore, se proprio desideri  cogliervi giglio o rosa! (simboli dell’ amore) Lì si cela il crudele (Cupido), lì tende le reti e l’ arco e ferisce e cattura le anime.

Annunci