Vita e Opere di Giuseppe Parini

22 02 2007

Giuseppe Parini  nacque a Bosisio il 23 maggio 1729, figlio di un modesto commerciante, all’ età di 10 anni fu affidato a una benestante zia di Milano che gli pagò gli studi. Nel 1741 la zia morì lasciando in eredità a Parini una modesta cifra a patto che abbracciasse la carriera ecclesiastica. Due anni prima dell’ ordinazione sacerdotale Parini pubblico  1752 la sua prima raccolta poetica: Alcune poesia di Ripano Pupilino, rime sottoforma di novantaquattro componimenti di carattere sacro, profano, amoroso, pastorale e satirico. L’ opera ebbe un discreto successo e fu ammesso all’ Accademia dei Trasformati. Tra i contributi all’ accademia vengono ricordati: Dialogo sopra la nobiltà (1757) Discorso sopra
la Poesia
(1761). Nel 1754 fu assunto come precettore in casa del Duca Serbelloni, dove rimase fino al 1762. Nella primavera del 1763 entrò a servizio degli Imbonati, dove rimase fino al 1769; in quello stesso anno pubblico il poemetto satirico Il Giorno, formaro da tre volumi: il mattino (1769) il mezzogiorno (1771) e la sera (1785). Nel 1768  fu nominato poeta del Teatro ducale di Milano, e nel 1769 gli venne affidata anche la direzione della “gazzetta di Milano”. Nel 1770 gli venne affidato l’ incarico di professore all’ Accademia di Brera. In questi anni, Parini compose anche numerose Odi come La tempesta, A Silvia. Nel 1799 scrisse il sonetto Predarono i filistei l’ arca di Dio, e successivamente morì

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: