Sintesi del “Don Chisciotte”

16 10 2006

Un signorotto di campagna, Alonso Chisicano, incitato dalla lettura dei romanzi cavallereschi, decide di mettersi in giro per il mondo, facendosi cavaliere con il nome di don Chisciotte della Mancia.Don Chisciotte, dopo aver scambiato un’osteria per un castello e fattosi armare cavaliere dall’oste, inizia le sue imprese: cerca di difendere un ragazzo malmenato; impone ad alcuni mercanti di rendere omaggio a Dulcinea. Riportato a casa e guarito, riparte con al fianco uno scudiero, Sancio Panza, un contadino del paese. Assieme a lui, intraprende nuove “avventure” e quindi nuovi guai, che spesso sono dovuti all’eccessiva fantasia del cavaliere.Qui ha termine la prima parte del romanzo, che vede il suo ritorno a casa con la complicità di Sancio, del curato e del barbiere del paese.Dopo un breve periodo di riposoi, riparte. Seguono così nuove imprese a cui Sancio partecipa con entusiasmo, impaziente di prendere il comando di un’isola. Arrivano a Barcellona dove il cavaliere della Bianca Luna sfida don Chisciotte e lo vince. Carrasco gli ordina di ritornare al suo paese ed egli, fedele alle regole della cavalleria, così fa.Tornato a casa si ammala e muore.

Annunci

Azioni

Information

3 responses

27 06 2011
mauro vrollo

stronzo

28 12 2016
Ginevra

Perchè hai scritto così? comunque bel riassunto

28 12 2016
Ginevra

Il peccato e che è scritto tutto in piccolo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: