Ariosto, Analisi del 2° canto “La pazzia di Orlando”

14 09 2006

SINTESI DEL RACCONTO:

Orlando è alla ricerca di Mandricardo, il quale, poco prima, era fuggito da un duello con lui. Orlando si perde nel fitto bosco e mentre cerca una via d’ uscita, accidentalmente si imbatte in un boschetto con un ruscello. Ne approfitta per riposarsi e far bere il cavallo. Casualmente vede sulle cortecce degli alberi la prova dell’ amore tra Angelica e Medoro e, disperandosi, cerca in tutti i modi di autoconvincersi della falsità delle incisioni. Al tramonto prende il cavallo e si mette in viaggio; poco dopo vede una casa.  Un pastore lo ospita per la notte e, vedendolo molto triste, gli racconta una storia d’ amore. Sfotrunatamente per Orlando si tratta delle storia di Angelica e Medoro, che qualche giorno prima avevano chiesto anche loro ospitalità al pastore. Orlando ormai rassegnato, si sveglia all’ alba e si dirige velocemente nel boschetto nel quale la sua tristezza si trasforma prima in disperazione, poi in violenza. Inizia ad abbattere alberi e cespugli; il contadino, sentendo il frastuono, si incuriosisce e va a vedere cosa sta succedendo.

 

DOMANDE:

2-      Orlando prova ad ingannare se stesso cercando soluzioni alternative all’ evidente fatto del tradimento di Angelica; 

          Immagina l’ esistenza di un’ altra Angelica. Questa illusione viene smentita dal fatto che riconosce la scrittura dell’ amata sugli alberi.

          Pensa che Angelica l’ abbia soprannominato a sua insaputa “Medoro”. L’ idea decade quando scopre la poesia di Medoro nella grotta.

          Crede inoltre che qualcuno abbia fatto tutto ciò per gravarlo di un enorme peso di gelosia. Tutte le idee vengono smentite dalla ‘confessione’ del contadino.

3-      Nel monologo ci sono alcuni segni che secondo me introducono alla pazzia:

          Continua ad ansimare molto velocemente come prima di uno scatto d’ ira (come per prendere la carica).

          Dopo la scoperta del tradimento, Orlando, sostiene che si sente, fisicamente, morto; ciò che resta di lui è solo un fantasma.

          Contesta con molta rabbia il comportamento di Amore.

4-      La spoliazione di Orlando simboleggia una profonda metamorfosi del personaggio, che passa da essere un eroe casto e pio ad un uomo senza ragione e in preda ad un furore disumanizzante.

5-       In questi versi l’ autore ci chiede se crediamo il dolore recato dalla amore, è un dolore che fa guarire tutti gli altri. Da questa domanda, si può capire che l’ autore, evidentemente, ha avuto nella sua vita dei problemi amorosi. Questo intervento serve a far immedesimare ancor di più il lettore nel personaggio di Orlando.

 

 

FIGURE RETORICHE

 

Endiadi:  – “punge e fiede”  Rigo 28

                         “vedute e lette” Rigo 33

                         “raccende e rinuova”  Rigo 41

                         “chiaro e piano”  Rigo 92

                         “travaglio e pena”  Rigo 138

                         “sospira e geme”  Rigo 181

                         “gridi et urli”  Rigo 200

                         “cittadi e borghi” Rigo 203

                         “chiara e pura”  Rigo 247

                         “afflitto e stanco”  Rigo 257

Perifrasi: – “fontana d’ acqua così vivace”  à Pianto       Rigo 206

                         “diurna fiamma” à Sole     Rigo 234

                         “il sole esce tre volte e torna sotto” à tre giorni        Rigo 260

Polisindeto:  “all’ erbe, all’ ombre, all’ antro, al rio, alle piante”   Rigo 77

                         “e gli schivò più volte e danni e onte”   Rigo 85

                       – “altri il disarma, altri gli sproni d’oro gli leva, altri a forbir va l’armatura” Rigo131-132

                       -“ogni uscio, ogni parete, ogni finestra” Rigo 140

                         “quel letto, quella casa, quel pastore”   Rigo 193

                         “e ceppi e tronchi e sassi e zolle”   Rigo 249

                         “né quella, né scure, né bipenne”   Rigo 277

                         “e d’ orni e di illici e d’ abeti”  Rigo 284

 

Personificazione: -“liete piante”   Rigo 65

 

Climax:   “né quella, né scure, né bipenne”   Rigo 277

                         “ crede, brama , spera”  Rigo 116

                       _  odio, rabbia, ira, furore”  Rigo239

 

Metafore e Similitudini:  “parea cristallo”   Met.    Rigo 5

                         “come incauto … lega stretto”  Sim.   Rigo 43-46

                         “così veggian …  a fatica”  Sim.    Rigo 107-112

                         “ pungente come se fosse urtica”  Rigo 184

Annunci

Azioni

Information

18 responses

31 07 2007
AleP

Nella sintesi mi pare tu abbia eluso un passaggio chiave. Ovvero il momento in cui, dopo aver ascoltato il racconto del contadino, che tra l’altro conferma inequivocabilmente i suoi sospetti ( mostrandogli il braccialetto), Orlando si rende conto di stare sdraiato sopra il letto su cui Angelica ha polverizzato tutti i sogni del paladino: il dono della sua verginità. Questo, poiché il problema di Orlando sta proprio qui, cioè non sul tanto su un genuino sentimento amoroso quanto sulla brama di possedere, primo fra tutti, la verginità della donna, è il momento in cui il suo spirito trabocca. In questo frangente, egli è tutto fuorchè rassegnato: non aspetta l’alba per uscire, ma si trattiene dal gridare finchè guadagna la porta e una rispettabile lontananza. ‘

31 07 2007
AleP

Nella sintesi mi pare tu abbia mancato un passaggio chiave. Ovvero il momento in cui, dopo aver ascoltato il racconto del contadino, che tra l’altro conferma inequivocabilmente i suoi sospetti ( mostrandogli il raro braccialetto), Orlando si rende conto di stare sdraiato sopra il letto su cui Angelica ha polverizzato tutti i suoi sogni: il dono della sua verginità. Questo, poiché l’ossessione di Orlando non è tanto l’appagamento di genuini sentimenti amorosi quanto quello di possedere sessualmente, alla condizione irrinunciabile d’essere primo fra tutti,la verginità della donna, questo, riprendo, è il momento in cui l’etica del suo lignaggio gli diventa stretta, impossibile, ed il suo spirito, irato, vorticante, ne deve traboccare.
Inoltre, ti sottolineo, in questo frangente, egli è tutto fuorchè rassegnato: non aspetta l’alba per uscir di casa, solo si trattiene dal gridare finchè non guadagna la porta e una rispettabile lontananza dall’abitazione: ‘(XXIII, 124°)…QUEL LETTO, QUELLA CASA, QUEL PASTORE/ IMMANTINENTE IN TANT’ODIO GLI CASCA,/ CHE SENZA ASPETTAR LUNA, O CHE L’ALBORE/ CHE VA INNANZI AL NUOVO GIORNO NASCA,/ PIGLIA L’ARME E IL DESTRIERO, ET ESCE FUORE/ PER MEZZO IL BOSCO ALLA PIU’ OSCURA FRASCA;/ E QUANDO POI GLI E’ AVISO D’ESSER SOLO,/ CON GRIDI ET URLI APRE LE PORTE AL DUOLO.’

Tra i segnali di profondo turbamento psicologico vorrei aggiungere la stanza 111 del medesimo canto. Negli ultimi due versi si legge: ‘ RIMASE AL FIN CON GLI OCCHI E CON LA MENTE/ FISSI NEL SASSO, AL SASSO INDIFFERENTE’; è un passaggio di notevole sottigliezza. Qui Ariosto descrive un processo di alienazione effettiva. Orlando legge la scritta, la rilegge, e poi lo fa ancora e ancora, cercando di smentire ad ogni lettura la prima, dolorosa impressione. Questo procedimento si ripete, ridondante, finchè egli giunge a cancellare la frase dal sasso, non più vedendola, in uno stato di vitrea incoscienza.

AleP

26 09 2007
maki

mi potreste far avere delle informazioni sul comportamento di orlando nell canto XXIII grazie

6 02 2008
kalabria...

x maki… cosa vuoi sapere esattamente???
in pratica viene descritto l’atteggiamento di Orlando di fronte alle prove ke Angelica,la sua amata, si fosse innamorata e sposata con Medoro. Orlando nn vuole crederci neanche leggendo le frasi che Medoro ha scritto in una grotta circa il piacere amoroso che lì avea provato con Angelica.Pensa semplicemente che fosse una mossa per infangare il nome della donna, finchè non giunge da un pastore che gli conferma il tutto. Orlando è preso dal dolore,prima, dalla furia,poi. Si reca in un bosco e si abbandona a lacrime e lamenti e si spoglia dell’armatura e delle vesti, rimanendo nudo nella sua follia. col gesto di togliersi l’armatura,orlando toglie il segno distintivo dell’essere cavaliere, togliendosi le vesti quello dell’ essere uomo. A questo punto l’io di orlando è realmente morto. dopo la perdita dell’identità infatti segue l’autoannientamento(figurato).

7 04 2008
denise

si potrebbe avere la parafrasi completa del primo canto dell’orlando furioso??

6 05 2008
...

fanculo ariosto

12 05 2008
valentina

raga x favore potreste farmi avere la PARAFRASI completa dell’ORLANDO FURIOSO, canto XXIII, ottave 129-135..pleaseeeeee..è urgenteeeee!!!!!!

16 05 2008
Anto

abbasso ariosto

23 05 2008
Nuny

scusate ma potrei avere la parafrasi intera del primo canto ???

29 09 2008
peppe

nn ci tsai na lira!!!!!!!

29 09 2008
peppe

nn ci stai na lira!!!!!!

10 12 2008
ANNA

VORREI SAPERE SE LA STORIA DI ORLANDO FURIOSO SIA TUTTA O METà?

3 03 2009
kikka

vorrei urgentemente il commento di parola per parola e parafrasi dal verso 129 a 135.fatemi sapere al + presto

22 04 2009
bea

fa skifo ariosto..

11 05 2009
bambola sara

ehi, raga!!! ho un problema gigantesco nn trovo la parafrasi de LA PAZZIA DI ORLANDO canto XXIII, ottave 103, 104, 105, 112, 134, 135. Vi prego…by la vostra bambola S^r^!!!Ciao e very kisses!!!
Ps: PIERO TI AMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO by la tua sara
love yo4ever you and me uXs tadb tadm ciao imma andrea c siete mitici

25 02 2013
alisss

mi spiegate le similitudini 🙂

3 06 2013
diets best

Good day! Do you know if they make any plugins to help with Search Engine Optimization?
I’m trying to get my blog to rank for some targeted keywords but I’m not seeing very good results.

If you know of any please share. Many thanks!

13 08 2016
blabla

che ignoranti che siete!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: